ARIA

ARIA, o aether,  l’elemento a cui si attribuiscono le qualità più alte, legate alla purezza dello spirito.

Itinerari D’Ars associa alla essenza eterea e vitale dell’Aria,  la potenza vivificatrice e senza limiti della MUSICA.

Al di là delle nuvole vi è lo strato più luminoso dell’atmosfera che gli Antichi Greci battezzarono etere.
Anassimene di Mileto (586 a.C. – 528 a.C.) identificò l’aria nell’ànemos, o soffio vitale: energia infinita e sempre in movimento che non necessita di alcun supporto, ma essenziale alla vita.
Il sollievo espresso dal respirare determina l’importanza dell’aria, che consentendo la vita, infonde l’anima.

Platone nel dialogo cosmologico del Timeo sottolineò la corrispondenza tra le forme esistenti sulla Terra ed il Cosmo, riconducendo l’aria alla figura geometrica dell’ottaedro, formato da otto triangoli equilateri.

Firenze rappresenta il simbolo dell’aria, non solo per le vibranti emozioni dell’alba e del tramonto, che si stagliano, come un’armonica tavolozza di colori sul cielo di Ponte Vecchio e Santa Trinità, dove Dante incontrava Beatrice.

Firenze è simbolo di Aria, soprattutto, per l’imponente contributo che la città ha dato allo sviluppo della musica e della poesia.

Nella sezione ARIA, Itinerari D’Ars ha scelto di raccontare la musica in versi di Firenze, tra passato e presente, secondo le seguenti AREE TEMATICHE:

MUSICA e STORIA
MUSICA e ARCHITETTURA
MUSICA e STRUMENTI ANTICHI
MUSICA e SCIENZA
MUSICA e POESIA
MUSICA e TERAPIA

Lascia una risposta

Devi essere autenticato per inviare un commento.